Da piccolo avevo un ego ipertrofico ed ero sicuro che non sarei stato mai rappresentativo di alcuna media, che i mali generazionali mai mi avrebbero riguardato, che non avrei perso mai un solo capello e che il giorno dopo una sbronza sarei sempre stato in formissima.

Peccavo di ingenuità. O di irrealtà.